Le stagioni di Paraloup

Place

Paraloup

Client

Fondazione Nuto Revelli

Date
Category
Interaction design, Museums, Video installations
About This Project

Il Museo dei racconti fa parte del MUDRI – il Museo Diffuso di Rittana ed è una delle attività del progetto France Italie ALCOTRA – Italia Francia ALCOTRA Migraction – Generazioni in movimento con capofila Comune di Vinadio ed un partenariato composto da Fondazione Nuto Revelli, Ville de Barcellonette, Acti Teatri Indipendenti e Filatoio di Caraglio.
Nella sala intitolata Le stagioni di Paraloup è presente un’installazione multimediale interattiva, curata dallo studio milanese NEO Narrative Environments Operas e con la curatela di Andrea Fenoglio.
Entrando, il visitatore seleziona da uno schermo touch una delle quattro epoche che hanno caratterizzato più significativamente la storia di Paraloup: la fine dell’Ottocento, con le migrazioni alpine, il periodo della Lotta di Liberazione dal nazifascismo, l’epoca dello spopolamento delle Alpi e il ritorno alla vita in montagna di oggi.
Le protagoniste dell’allestimento permanente sono le voci. “A volte basta il suono di una voce, perché un muro crolli” raccontava un testimone del Mondo dei vinti a Nuto Revelli: questa affermazione, così potente ed evocativa, stava ad indicare allora la precarietà delle abitazioni delle borgate alpine spopolate, dove bastava l’inusuale vibrazione di una voce umana a provocare un crollo. Ma, quasi come un contrappasso positivo, le voci nel Museo dei racconti di Paraloup vengono usate, in questo allestimento, per far crollare muri differenti: i muri del pregiudizio, dell’ignoranza, dell’odio, e per costruire ponti di conoscenza fra generazioni diverse, in un dialogo costruttivo e creativo su questo luogo così peculiare nella storia e nella montagna.